La società in sintesi

Porsche Automobil Holding SE è una holding che possiede il 53,3% della Volkswagen, il leader mondiale nella produzione di automobili (autovetture e veicoli commerciali) con Volkswagen, Audi, SEAT, SKODA, Bentley, Bugatti, Lamborghini, Porsche, Ducati, Volkswagen Commercial Vehicles, Scania e MAN.

Il gruppo offre anche servizi finanziari (finanziamento delle vendite, assicurazione, ecc.).

Inoltre, Porsche SE possiede il 100% di PTV Planung Transport Verkehr AG (sviluppo di soluzioni di mobilità), l’11,7% di Inrix (sviluppo di soluzioni applicative mobili per il traffico stradale; Stati Uniti) e delle società Markforged e Seurat (sviluppo di soluzioni di stampa).

Gli investimenti di Porsche SE sono divisi in due categorie.

La prima categoria comprende l’investimento principale a lungo termine in Volkswagen AG.

La seconda categoria comprende investimenti di portafoglio, generalmente detenuti da Porsche SE per un periodo di tempo limitato.

Tali partecipazioni sono tipicamente caratterizzate da un elevato potenziale di crescita e aumento di valore durante il periodo di detenzione. In entrambe le categorie di investimento, il focus del settore è sulla mobilità e la tecnologia industriale.

Principali azionisti:

Indicatori economici:

Totale azioni sul mercato: 153.125.000

Capitalizzazione: 20,80 Mld

Ricavi: 8,04 Mld (1Trimestre 2022)

Utile netto: 3,24 Mld (1 Semestre 2022)                 1,27 Mld (1 Trimestre 2022)

P/E: 4,15

Presentazione dati 08/11/2022

 

Analisi tecnica

Il titolo ha provato per oltre 1 anno a consolidare i prezzi tra 80 e 100, tuttavia i tentativi di rompere la fortissima resistenza tecnica e psicologica dei 100 euro sono costantemente falliti, attualmente è ingabbiato in un range di valori compreso tra 80 e 60 e solo la rottura della resistenza a 81 potrebbe ridare nuovo slancio rialzista.

1 Resistenza 72€ successiva a 81€

Supporto 58 € successivo a 45€

 

NEWS

29 settembre -Porsche: sbarca in Borsa a Francoforte a 84 euro per azione, e il titoli hanno aperto a circa il 2% in rialzo nel loro primo giorno di negoziazione oggi, supportate dagli investitori che erano rimasti esclusi da una delle più grandi offerte pubbliche iniziali (IPO) d’Europa e che vogliono aggiudicarsi un pezzo del marchio di auto di lusso.

Porsche ha iniziato a scambiare sul mercato azionario in Germania con un prezzo iniziale di 84 euro per azione.

La società madre Volkswagen ha creato 911milioni di azioni Porsche in riferimento al suo iconico modello di auto sportiva 911, con le azioni suddivise in azioni privilegiate senza diritto di voto e azioni ordinarie con diritto di voto. Sta vendendo il 25% delle azioni privilegiate Porsche, ovvero circa il12,5% dell’intera società nell’Ipo.

Inoltre, la Volkswagen ha collocato un pacchetto di azioni ordinarie con diritto di voto presso il suo maggiore azionista Porsche SE, che ha pagato per loro un premio del 7,5%.

 

 

agosto 2022- Volkswagen pare decisa a sfidare le turbolenze sui mercati e a procedere con la quotazione di Porsche nel mese di settembre. Dopo tanti rinvii, il management del colosso tedesco è riuscito a vincere le resistenze della dinastia Porsche-Piëch, che con la sua cassaforte controlla il 53% dei diritti di voto in VW e non intendono perdere la presa sul marchio di famiglia.

Solo alcuni giorni fa il CEO  di Volkswagen era stato estromesso dal Consiglio di Sorveglianza del gruppo , e sostituito sia come presidente del consiglio che come CEO da Oliver Blume, già CEO di Porsche.

 

Ce ne sono altri per saperne di più ed avere un tutor dedicato che possa sempre segnalarti il meglio del mercato e/o il certificato che più soddisfa le tue esigenze scopri i nostri servizi evoluti

Servizi di Formazione Specialistica