15 Marzo 2024 Certificati

Venerdì 15 marzo è stata la giornata delle scadenze tecniche e giovedì 14 marzo mi son comprato un primo reverse sugli indici e oggi sarò a caccia di altre soluzioni simili perché ritengo che il mercato abbia bisogno di uno storno.

Non necessariamente significa che debba invertirsi il trend di lungo periodo, ma se dovessi fare una scommessa a un mese non esiterei un attimo a dire che i prezzi delle azioni tra un mese saranno più bassi di quelli attuali.

C’è chi dice che i massimi saranno fatti oggi e poi sino a dopo l’estate non verranno ritoccati al rialzo.

Ieri ho anticipato le mosse e mi son detto: se tutti vedono un massimo relativo domani allora meglio vendere oggi è così ho fatto intervenendo nell’acquisto del reverse sugli indici quando il future sul mercato italiano valeva circa 33900 (100 punti sotto i massimi)

Codice Isin: CH1325427628 emesso da Leonteq con scadenza 3 anni

https://certificati.leonteq.com/isin/CH1325427628

Altri reverse, ma su singoli titoli con strike attuali, sono quelli emessi da Natixis:

Codice Isin: IT0006762220 emesso da Natixis con scadenza 18 mesi

https://equityderivatives.natixis.com/it/products/it0006762220/

Codice Isin: IT0006762238 emesso da Natixis con scadenza 18 mesi

https://equityderivatives.natixis.com/it/products/it0006762238/

Codice Isin: IT0006762212 emesso da Natixis con scadenza 18 mesi

https://equityderivatives.natixis.com/it/products/it0006762212/

Unica motivazione che potrebbe farmi pensare che i massimi possano essere fatti ad inizio settimana o comunque entro fine mese è che il ribasso di ieri potesse essere dettato da tenere sotto i 18000 il Dax, sotto i 5000 l’Eurostoxx50 è sotto i 34000 l’indice FTSEMIB così da far scadere a zero le call vendute su questi livelli di prezzo

Se così fosse la forza dei compratori potrebbe rivedersi proprio dopo le scadenze tecniche e magari contribuire a far credere che il rialzo non è finito così che chi si è messo al ribasso oggi si stoppi subito ad inizio settimana e poi non sia dentro quando invece lo storno arriverà deciso e a quel punto inaspettato dai più

Come vedete non faccio previsioni scientifiche e non sarò a dire: presi i massimi o i minimi del mercato perché non è questo il mio scopo né il mio mestiere

Faccio solo delle considerazioni sulle scadenze tecniche e su quanto siano importanti (statisticamente parlando) nella determinazione di massimi o minimi relativi del mercato, spiegando come il mercato possa essere manipolato in queste occasioni (necessità dei grandi operatori di mercato di avere certi prezzi in occasione delle scadenze tecniche) e come si possano creare dei bull o bear trap in cui far cadere facilmente il piccolo investitore.

Per cui visto che mi sembra che aprire uno short ieri o oggi possa essere troppo facile, metto in preventivo che ci possa essere prossima settimana una grande bull trap con nuovi massimi

Siccome non ho la sfera di cristallo ho deciso di spararmi varie cartucce, un paio tra ieri e oggi è un paio nelle prossime due settimane prima di fine mese

La storia insegna che a volte i grandi investitori hanno drogato il mercato sino a fine trimestre così da potersi pagare grandi commissioni di performance o grandi bonus.

Ribadisco per l’ennesima volta che non sono un guru e non dò alcuna dritta, faccio formazione finanziaria mettendo al servizio di chi mi legge la mia esperienza sui mercati da oltre 30 anni.

Ci ho sempre messo la faccia pubblicando i miei eseguiti nel bene e nel male ed ho sempre parlato delle mie perdite perché ho sempre sostenuto che nel trading si impara di più dagli errori che dalle vittorie

Per cui questo è il mio piano di battaglia da qui a fine mese:

  • comprare almeno due o tre reverse (tra 10-20% del cap investito)
  • avere una stessa percentuale sui twin win che li definirei market neutral (in portafoglio ho tutti twin win a due anni di scadenza: CH1314028726, CH1300958928, XS2717015270, CH1316654628
  • avere almeno un altro 10-20 % in certificati in cui non sai se tifare per un rialzo o ribasso delle quotazioni come il DE000VU1GG38 o il DE000VU5RE82
  • un altro 10-20% che è softcall e spero non rimborsi come il CH1300970535 o il CH1261320126

In questo modo ho oltre il 50% del portafoglio che potrebbe guadagnare o anche solo non perdere e l’altra metà che potrà perdere qualcosa ma non tanto.

Io da sempre guardo il MTM (mark to market) come fa o dovrebbe fare qualsiasi professionista; non a caso il certificato dei certificati viene valorizzato ogni giorno in base al prezzo dei titoli che lo compongono, non in base al solo flusso cedolare, per cui se si vuole testare la validità di un prodotto del genere andrà guardato nei suoi componenti, così da avere flusso cedolare e duration media e poi vedere come reagisce agli scrolloni di mercato così da capirne la resilienza

Voi lo fate sul vostro portafoglio?

O adottate la strategia: buy & hold aspettando che il 10-20% del portafoglio vada sotto barriera?

Perché queste sono le percentuali avute negli ultimi 4-5 anni con portafogli prudenti da un serio professionista del settore adottando questo tipo di strategia, c’è stato di mezzo il Covid e qualche titolo che ha decisamente performato male come Telecom, Nexi e Saipem in Italia, o Alstom Airfrance in Francia, Bayer e Varta in Germania, limitandomi all’Europa, senza andare su titoli americani tra i più gettonati come quelli dei pagamenti digitali.

Io ragiono sul portafoglio complessivo, a volte un certificato lo si compra semplicemente perché ci si vuole tutelare da rischi maggiori

Io potrei essere contento di perdere su un reverse sugli indici, se questo comporta lauti guadagni su tutto il resto del portafoglio.

L’importante è non avere tutte le uova nello stesso paniere e trovarsi poi senza liquidità o senza la possibilità di vendere qualcosa perché tutto il portafoglio è in perdita

Oggi è importante tenere cartucce per quando aumenterà la volatilità, oppure tenere in portafoglio una buona parte di prodotti che potranno essere facilmente venduti per far posto alle occasioni.

Vi aspetto al mio prossimo webinar GB Certificates: clicca qui e attiva la campanella per il promemoria.

WEBINAR 19 MARZO ORE 14:00

 

Rinnovo a chi non lo avesse già fatto di iscriversi al nuovo canale Telegram “Agorà dell’investitoredove troverete spunti di riflessione, idee di trading e investimenti basate sull’esperienza ultra ventennale di molti dei migliori trader italiani.

Proprio in settimana abbiamo superato i 3000 iscritti, grazie !!

CLICCA QUI PER ENTRARE

Giovanni