La società in sintesi

Enel è il principale operatore italiano nel settore della generazione, distribuzione e vendita di energia elettrica.

Enel opera inoltre nell’importazione, distribuzione e vendita di gas naturale.

Oggi è una società integrata globale presente in 47 Paesi del mondo nei 5 continenti con un portafoglio di oltre 74 milioni di clienti nel mondo, posizionandosi ai primi posti a livello mondiale nel settore delle rinnovabili.

L’Italia pesa per poco più di un terzo del fatturato, segue la Spagna col 25% e l’America Latina con il 21%.

Indicatori economici

Totale azioni sul mercato: 10.166.679.946

Capitalizzazione : 60,5 Mld

Ricavi: 34,95 Mld (1 Trimestre 2022)

Utile netto: 1,43 Mld (1 Trimestre 2022)

P/E: 12,7

Presentazione dati: 28/07/2022

Analisi tecnica

Il maggiore operatore elettrico italiano ha sempre riscosso un grande interesse da parte dei piccoli risparmiatori che lo mettono in portafoglio per il suo elevato dividendo, il rendimento del 4,7% lo colloca in Top 10 dei titoli con maggior ritorno per gli azionisti.

Il titolo non ha certo brillato nel 2021, ed ha continuato il suo trend ribassista anche nel 2022 con una performance da inizio anno negativa del 16%.

Fondamentale la tenuta del supporto a 5,50€ per evitare ulteriori allunghi ribassisti in area 5€, solo un consolidamento sopra i 6€ e il raggiungimento della forte resistenza a 6,60€ sarebbero segnali positivi.

Resistenza a 6,60€ successiva a 7,50€

Supporto a 5,50€ successivo 5€

 

Ultime News

Enel chiude la prima trimestrale 2022 con risultato netto, Ebitda e ricavi in crescita, con una maggiore quantità di energia prodotta e venduta a prezzi crescenti e con l’incasso dei proventi dalla cessione di Ufinet. “Un trimestre solido“, si affretta a dire l’Ad e direttore generale Francesco Starace mentre il Cfo Alberto De Paoli rassicura gli analisti sulle conseguenze della guerra in Russia: “Come abbiamo già detto non compriamo gas dalla Russia. La nostra strategia è fondata su contratti con altri fornitori e per quanto riguarda il Gnl arriva soprattutto dagli Stati Uniti. I nostri bisogni sono soddisfatti senza il gas russo”.

Il risultato netto ordinario del gruppo sale a 1,443 miliardi (+18,9%) e il risultato netto del Gruppo a 1,430 miliardi (+21,6%). L’indebitamento finanziario netto sale a 59,130 miliardi (era 51,952 miliardi di euro a fine 2021, +13,8%): l’aumento è da attribuire principalmente, spiega la nota di Enel, agli investimenti del periodo, all’acquisizione di Erg Hydro in Italia, al negativo andamento dei flussi di cassa operativi e all’effetto cambi negativo. In forte crescita (+24,5%) gli investimenti del primo trimestre che hanno raggiunto quota 2,533 miliardi.

“Nel primo trimestre del 2022, la validità del nostro modello di business ci ha consentito di realizzare solidi risultati in linea con le attese, minimizzando i rischi derivanti dal difficile contesto geopolitico ed economico, anche a tutela dei nostri stakeholders”, commenta a caldo Francesco Staraceche conferma le guidance su Ebitda e utile netto ordinario per il 2022.

Certificati su Enel?

Il colosso energetico, nonostante la discesa, ha sempre e comunque una volatilità abbastanza contenuta per cui i rendimenti non sono molto generosi se vogliamo stare su emissioni recenti e con strike attuali.

IT0006750688 Smart Etn Phoenix Maxicoupon Div Adj Worst of BPER – ENEL – BP – RIO TINTO Scad. 26/04/27

MAXICOUPON: 32%

AUTOCALL: dal 25/4/23

MEMORY COUPON: 0,75% Trim. (3,00% anno)

BARRIERA: 60% Coupon 60%

IT0006749680  Smart Etn Phoenix Maxicoupon Div Adj Worst of BANCO BPM – INTESA – ENEL – EDF
Scad. 16/02/27

MAXICOUPON: 32%

AUTOCALL: dal 16/02/23

MEMORY COUPON: 1,00% Trim. (4,00% anno)

BARRIERA: 60% COUPON: 60%

XS2336359521 Phoenix Memory Maxicoupon su Baba, EDF, Enel e Intesa, scadenza febbraio 2026, emesso da Citigroup

Il certificato è un buon mix di titoli solidi e la scadenza a 4 anni lo rende interessante anche per il rendimento a scadenza: se comprato a 932 (430 punti su 760 investiti, se considero quanto speso al netto del maxicoupon), ossia oltre il 14% annuo con in più il vantaggio di un autocall messa dopo sei mesi e strike molto bassi.

IT0006749458 Certificato emesso da Smart Etn, con scadenza 19/01/2027

Certificato in lettera a 919 , il worst of è Enel, in perdita del 7% circa dal suo strike. Il prezzo a sconto risente anche della volatilità che è aumentata, in particolare su Edf, anche se il titolo si mantiene a -4%.

 

Per saperne di più ed avere un tutor dedicato che possa sempre segnalarti il meglio del mercato e/o il certificato che più soddisfa le tue esigenze scopri i nostri servizi evoluti

Servizi di Formazione Specialistica