La società in sintesi

BNP Paribas è il primo gruppo bancario francese e una delle 6 banche più solide al mondo secondo la valutazione della società di rating Standard & Poor’s.

Le sue attività sono ripartite nel modo seguente:

– banca al dettaglio (56,4%): attività di banca al dettaglio in Francia (22,5% del PNB), in Belgio (13%) e in Italia (10,3%). Il saldo del PNB (54,2%) riguarda attività a livello internazionale così come attività di servizi finanziari specializzati (credito al consumo, credito immobiliare, leasing, gestione di flotte di automobili, noleggio di beni informatici);

– banca di finanziamento e di investimento (30,8%): attività di consulenza e mercato dei capitali (65,7% del PNB; consulenza su fusioni-acquisizioni, interventi sui mercati azionari, dei tassi, dei cambi, ecc.) e attività di finanziamento (34,3%; finanziamenti per acquisizioni, progetti, commercio di materie prime, ecc.);

– gestione istituzionale e privata e assicurazione (12,8%): attività di gestione di attivi, di banca privata (n° 1 francese), di servizi immobiliari, di brokeraggio on line, di assicurazione e di prestazioni di servizi titoli (n° 1 europeo della custodia di titoli).

La ripartizione geografica del PNB (prodotto netto bancario) è la seguente: Europa (72,2%), Nord America (12,9%), Asia-Pacifico (8,6%) e altri paesi (6,3%).

Principali azionisti:

Totale azioni sul mercato: 1.249.798.561

Capitalizzazione: 65,69Mld

Ricavi: 13,2 Mld (1Trimestre 2022)

Utile netto: 2,23 Mld (1 Trimestre 2022)

P/E: 7,1

Presentazione dati 29/07/2022

Analisi tecnica

Bnp ha sofferto, come del resto l’intero settore bancario europeo, per lo scoppio del conflitto in Ucraina, passando velocemente da una fisiologica correzione ad un ritracciamento del 35% dai massimi registrati appena il mese scorso.

Dal minimo ha già effettuato un rimbalzo di circa 20 punti percentuali portandosi a ridosso dell’attuale resistenza di breve periodo rappresentata dall’ area dei 52€.

Fondamentale la tenuta dell’attuale supporto in area 47,40€, se violato ripotrebbe inevitabilmente al test del minimo della settimana scorsa che si trova a 42,90€.

Resistenza di breve 52€, intermedia 55, successiva a 58,80€

Supporto di breve a 47,40 poi 42,90€

NEWS

Bnp Paribas ha recentemente rinviato la presentazione del proprio piano strategico a causa del conflitto tra Russia e Ucraina, l’evento è stato posticipato entro l’estate 2022.

Il colosso di credito francese ha affermato che le esposizioni lorde dentro e fuori bilancio all’Ucraina e alla Russia sono limitate.

Per l’Ucraina ammontano allo 0,09% degli investimenti totali del gruppo (circa 1,7 miliardi di euro) e per la Russia allo 0,07% (circa 1,3 miliardi di euro) al 31 dicembre 2021. Considerando il modo in cui Bnp opera in questi due mercati e assicura le proprie attività con garanzie e collaterali di alto livello, le esposizioni nette residue combinate per Russia e Ucraina si attestano a circa 500 milioni.

Il gruppo francese ha confermato i target finanziari fino al 2025 e il pagamento del dividendo per il 2021.

Bnp Paribas, viene spesso citata quale possibile acquirente di un altro istituto di credito italiano (dopo l’acquisizione di Bnl effettuata nel 2006) all’interno del Risiko bancario italiano sempre di attualità, favorito dalle prospettive dei prossimi rialzi del costo del denaro, dai recenti ribassi e per le indiscrezione speculative su un consolidamento del settore.

Certificati su BNP PARIBAS?

IT0006749326  SMART ETN PHOENIX Div. Adj. Worst of BNP – BPER – INTESA S.P.

AUTOCALL: dal 15/12/22(decrescente 100-60%)

MEMORY COUPON: 0,875% MENS (10,50% anno)

BARRIERA: 50% Coupon 60%

 

Per saperne di più ed avere un tutor dedicato che possa seguirti,  scopri i servizi evoluti

Servizi di Formazione Specialistica