La società in sintesi

Il gruppo Unicredit è uno dei principali gruppi finanziari europei, grazie ad una rete di 3.490 filiali (31.12.2020) in 16 Paesi nel mondo, con una presenza nazionale ed internazionale.

A fine 2021 il gruppo gestisce 502,6 Mld EUR di depositi e 502,2 Mld EUR di crediti.

La ripartizione geografica dei ricavi è la seguente: Italia (46,2%), Germania (24,4%), Centro Europa (16,5%) ed Est Europa (12,9%).

Il gruppo è organizzato con modello divisionale che si articola nei seguenti settori di attività:

  • Commercial Banking Italy, costituito dalla rete commerciale Unicredit e dalle società prodotto Leasing e Factoring, si occupa di fornire prodotti e servizi bancari al segmento reatil, ovvero famiglie e piccole imprese, operando tramite una rete di agenzie e i servizi della multicanalità forniti dalle nuove tecnologie
  • CEE Division, opera nell’area CEE con una presenza diretta in 16 paesi
  • Commercial Banking Germany, serve tutti i cluster di clientela, escluso clienti CIB, offrendo prodotti e servizi bancari
  • Commercial Banking Austria, idem come sopra ma riferito all’Austria
  • CIB, Corporate e Investment Banking, dedicata ai segmenti di clientela multinazionale, large corporation e istituzionale
  • Corporate Centre di gruppo che gestisce le attività considerate strategiche e con un profilo di rischio/rendimento non soddisfacente.

Principali azionisti:

 

Indicatori economici

Totale azioni sul mercato: 2.184.404.611

Capitalizzazione: 19,6 Mld

Ricavi: 4,73 Mld (1 Trimestre 2022)

Utile netto 1,2 Mld (1 Trimestre 2022)

P/E: 12,4

Presentazione dati 05/05/2022

Analisi tecnica

Unicredit è stato tra gli istituti bancari italiani quello maggiormente colpito dal conflitto Russia-Ucraina, per via dell’esposizione nell’area geografica, con un ribasso che supera i 40 punti percentuali dal massimo registrato a febbraio 2022 a 15,93€.

Nonostante la debolezza sul titolo, il supporto in area 8,35€ ha tenuto egregiamente i valori, riportando i prezzi in area 9€, che rappresenta la prima resistenza di breve, un consolidamento su questi prezzi sarebbe un primo segnale di forza per provare a raggiungere la resistenza intermedia in area 9,60€ e provare l’attacco dei 10€.

1 Resistenza a 9€- intermedia a 9,65€ – resistenza di medio-lungo 10,50€

Supporto di breve a 8,65€ successivo a 8,35€

News

 UniCredit ha chiuso i primi tre mesi dell’anno con risultati record per quanto riguarda ricavi, costi e utile netto: escludendo l’impatto della Russia, l’istituto ha registrato un utile netto di 1,2 miliardi, contribuendo ad una solida generazione organica di capitale di 44 punti base, ricavi netti per 4,7 miliardi, in aumento del 7,9% anno su anno, e un rapporto costi/ricavi del 47,8%.

Nel corso del primo trimestre, il gruppo ha contabilizzato, prudenzialmente, rettifiche su crediti per 1,3 miliardi di euro, quasi interamente verso la Russia.

Considerando la Russia, l’utile sarebbe pari a 247 milioni, in calo del 62,4% sul trimestre precedente e del 70,2% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

A fine del primo trimestre il CET1 ratio di gruppo si è attestato al 14%, al di sopra del target 2022-2024 del 12,5 – 13%, assorbendo, già nei primi tre mesi dell’anno, 92 punti base di impatto sul capitale legati alla Russia (dei quali 50 punti base legati alla partecipazione e 40 punti base frutto dell’applicazione di coperture prudenziali per circa il 30% sull’esposizione netta cross-border e per il riacquisto di azioni proprie per 1,6 miliardi.

Unicredit ha inoltre confermato la propria guidance finanziaria per il 2022, rettificata per l’impatto della Russia.

Restano confermate le ambizioni finanziare di UniCredit Unlocked 2024 con una generazione organica di capitale media di 150 punti base, ricavi netti incrementali di circa 1,1 miliardi.

Certificati su UNICREDIT?

DE000VV1U6J9  Phoenix Memory Step Down Worst of AIRBNB – AMAZON – UNICREDIT Scad. 6/5/24

BARRIERA: 60%

BARRIERA COUPON: da 75 a  60%

COUPON: 1,49% Mensile (17,88% anno)

AUTOCALL: dal 7/11/22 decrescente 100-90%

XS2370350113 Certificato Phoenix Airbag emesso da Barclays, con scadenza 22/4/2025

MEMORY COUPON: 2,5% TRIM (10,0% anno)

BARRIERA: 60% Coupon 60%

AUTOCALL: dal 19/01/23

 

XS2407721245 CITIGROUP PHOENIX Div. Decr. Worst of INTESA – SOCIETE GENERALE – UNICREDIT Scad. 15/03/27

AUTOCALL: dal 15/03/23(decrescente 95-80%)

MEMORY COUPON: 1,75% MENS (21,00% anno)

BARRIERA: 60% Coupon 60%

In realtà su questo titolo ce ne sono tanti altri, a seconda del prezzo e degli altri sottostanti, ne potremmo citare almeno una decina.

Per saperne di più ed avere un tutor dedicato che possa seguirti,  scopri i servizi evoluti

Servizi di Formazione Specialistica