XS2358056005: BARCLAYS PHOENIX Worst of NIKKEY 225, EUROSTOXX 50, EUROSTOXX BANKS
Scadenza: 25/03/25 

COMMENTO GBINVESTING del 31 marzo 2022

Ottimo certificato emesso da Barclays che si è presentata al mercato circa un mese fa e vanta già 13 certificati quotati, di cui 1 su Eurostoxx50 con barriera 40% e questo worst of sugli indici, 1 certificato solo su Campari e altri 10 su panieri di titoli.

Riteniamo che proprio le prime emissioni dovranno presentare buone condizioni per gli utenti, indispensabile che il primo giudizio sia positivo per poter ritagliarsi delle buone quote di mercato.

Sugli indici è uno dei migliori delle ultime emissioni, il rischio è che vada presto sopra la pari, visto che la volatilità dei mercati sta  già scendendo.

Sul mercato di recente emissione ho trovato questi;

CH1158661657: barriere al 60% e cedola mensile dello 0.5% emesso da Leonteq con Stoxx Oil& Gas (volatilità 25)  al posto del Nikkei (volatilità del 20%) ma che ha strike decisamente peggiore sull’Eurostoxx Banks

DE000VX7FY01: barriere al 70% e cedola semestrale del 3,09% emesso da Vontobel su 4 indici decisamente più volatili (c’è Nasdaq), rendimento leggermente più alto ma con trigger cedola e barriera al 70%

NLBNPIT18W24: barriere al 70% e cedola trimestrale del 2% emesso da Bnp Paribas, soli due indici, per cui decisamente meglio del precedente, diciamo che non è male anche se preferisco le barriere al 60%  (peccato valga 103,60 lettera e se rimborsa tra 6 mesi rende all’investitore un misero 0,4%)

XS2394952571: barriere al 60% solo su Eurostoxx Banks e cedola semestrale del 2,30% emesso da Socgen, emittente che a me piace poco. Per essere su un solo indice il rendimento è discreto, anche se la scadenza lunga (5 anni) non è il massimo su un indice ad alti dividendi come questo

TITOLI SOTTOSTANTI SU CUI ANALIZZIAMO IL GRAFICO AD OGGI 31 MARZO 2022

I PUNTI DI FORZA

  • Premi mensili dello 0,4875% (5,85% annuale) con trigger cedola al 60%
  • Premi con effetto memoria
  • Rimborso anticipato possibile a partire da Marzo 2023
  • Barriera a scadenza sul capitale di tipo europeo al 60%

I RISCHI

  • Perdite in conto capitale se a scadenza uno dei sottostanti avrà perso oltre il 40% rispetto al suo valore iniziale

In questo caso l’investitore avrà perso la stessa percentuale del worst of, senza aver percepito lo stacco dei dividendi, pur avendo incassato un certo numero di cedole

Se ad esempio il Nikkei dovesse perdere il 50% rispetto al livello iniziale il certificato rimborserà 500 e la mia perdita sarà pari alla differenza tra il mio prezzo di acquisto (esempio 1000) detratte tutte le cedole incassate (esempio 12 cedole, pari a 58,50 punti) per cui 1000-58,5-500= 441,50 punti, pari a poco più del 44% sul capitale investito inizialmente.

  • Insolvenza dell’Emittente

Tutti i certificati sono esposti al rischio credito dell’Emittente

Barclays ha rating A e non ha bisogno di presentazioni, tra l’altro è il secondo emittente sul mercato elvetico, uno dei più competitivi dove gli utenti sono più preparati ed attenti

 

GIUDIZIO SULL’ATTIVITA’ DI MARKET MAKING: OTTIMO

  • Barclays quota sul mercato Cert-x per cui i suoi prodotti si possono negoziare anche in assenza del Market Maker
  • Solitamente non espone prezzi nei primi 30 minuti, per cui occorre fare attenzione ad inserire ordini tra le 9 e le 9:30
  • Le quantità in denaro lettera (200 pezzi) sono in grado di soddisfare anche flussi di acquisti ripetuti e consistenti, finite le size tornano velocemente a fare prezzo
  • Il market maker finché non esaurisce la size in acquisto o in vendita non ripristina le quantità che è solito esporre

Per saperne di più ed avere un tutor dedicato che possa sempre segnalarti il meglio del mercato e/o il certificato che più soddisfa le tue esigenze scopri i nostri servizi evoluti

Servizi di Formazione Specialistica