La società in sintesi

Tesla, Inc. è specializzata nella progettazione, costruzione e commercializzazione di veicoli elettrici. Il fatturato per attività è ripartito come segue:

  • vendita di autoveicoli (83%)
  • servizi (7,3%): principalmente servizi di manutenzione e riparazione. Inoltre, il gruppo sta sviluppando un’azienda che vende componenti powertrain per veicoli elettrici;
  • vendita di sistemi di generazione e stoccaggio di energia (6,3%);
  • noleggio di veicoli (3,4%).

 Alla fine del 2020, il gruppo ha 6 siti di produzione situati negli Stati Uniti (4) in Cina e Germania.

La distribuzione geografica del fatturato è la seguente: Stati Uniti (48,2%), Cina (21,1%) e altri paesi (30,7%).

Principali azionisti:

Indicatori economici

Totale azioni sul mercato: 1.033.510.016

Capitalizzazione:  695,76 Mld  AL 19 OTTOBRE 2022

Ricavi: 21,45 Mld (3 Trimestre 2022)          –  16,93 Mld (2Trimestre 2022)      – 18,76 Mld (1 Trimestre 2022)

Utile netto: 3,33 Mld (3 Trimestre 2022)   –   2,26 Mld (2 Trimestre 2022)     –   3,32 Mld (1 Trimestre 2022)

P/E: 72,43

Prossima presentazione dati 25/01/2023

Analisi tecnica

Il titolo è stato il protagonista indiscusso negli ultimi 2 anni con rialzi da capogiro, dal minimo registrato il 18 marzo 2020 al massimo di inizio 2022 la performance è stata del +1675%!

Tesla capitalizza da sola più dell’intero settore automotive al mondo e recentemente Elon Musk, il suo visionario fondatore, ha scalzato Jeff Bezos (Amazon) come patrimonio complessivo dopo aver superato da novembre 2021 “Paperoni” quali Bill Gates, Mark Zucherberg e Arnault.

Il titolo ha effettuato una forte correzione dai massimi di aprile 2022, arrivando su valori particolarmente delicati, dai quali con una certa forza sono ripartiti gli acquisti, creando una solida area di supporto a 200$, tuttavia solo il superamento dei 240$  fornirà una nuova indicazione rialzista, probabile che in assenza di particolari notizie si muova in range tra 200 e 280 dollari.

Resistenza a 240$ successiva 285$.

Supporto a  200$, successivo a 175$.

NEWS

20 ottobre 2022

Tesla ha presentato i dati relativi al terzo trimestre 2022 ai propri investitori, sorprendendo gli analisti in negativo, si attendeva un fatturato per il terzo trimestre almeno 21,96 miliardi di dollari, ma è stato di 21,45 miliardi di dollari.

L’utile netto dell’azienda è raddoppiato rispetto allo stesso periodo di un anno fa, raggiungendo i 3,33 miliardi di dollari, ma Wall Street si aspettava che il profitto di Tesla fosse invece di 3,9 miliardi di dollari.

Due settimane fa, Tesla aveva dichiarato di aver prodotto 22 mila veicoli in più rispetto a quelli che erano stati già consegnati: secondo alcuni analisti, questo voleva dire che l’azienda non è al momento capace di rispondere velocemente alla domanda dei consumatori. Durante la chiamata con gli investitori, Musk ha confermato questi sospetti, dicendo che nelle ultime settimane è diventato molto più costoso consegnare i veicoli a chi li ha comprati per via di problemi nel settore dei trasporti e della logistica. Musk ha però detto anche che conta di star “passando a un ritmo di consegna più fluido”.

 

25 agosto 2022

Oggi Tesla dividerà le sue azioni per renderle più accessibili agli investitori: lo split azionario approvato lo scorso 5 agosto porterà a dividere ogni azione in tre.

Gli azionisti riceveranno un dividendo di due azioni aggiuntive per ciascuna azione che possiedono, quindi gli operatori in possesso di 10 azioni prima della scissione si troveranno 30 azioni nel portafoglio a un terzo del prezzo precedente.

 

 

“E’ stato uno dei trimestri più solidi della nostra storia”, afferma l’amministratore delegato Elon Musk annunciando che l’impianto Tesla di Berlino ha superato le 1.000 auto a settimana in giugno e che quello di Austin, Texas, dovrebbe farlo nelle prossime settimane contribuendo così ad alleviare almeno in parte i problemi alla produzione.

Tesla ha venduto nel secondo trimestre Bitcoin per circa 936 milioni di dollari per massimizzare la sua posizione cash e far fronte alla chiusura dello stabilimento di Shanghai a causa delle restrizioni da Covid.

Con la vendita la società si è liberata del 75% dei Bitcoin nel suo portafoglio, restando attualmente con soli 218 milioni di cripto asset alla fine di giugno.

“Eravamo preoccupati dalla liquidità in seguito alle chiusure in Cina”, spiega Musk dicendo che Tesla è pronta ad aumentare la sua quota di Bitcoin in futuro.

 

Certificati su Tesla?

IT0006753419  SMART ETN PHOENIX REVERSE Worst of CREDIT SUISSE – DEUTSCHE BANK – TESLA – APPLE Scad. 8/11/2023

REVERSE

AUTOCALL: da 8/2/2023

MEMORY COUPON: 2,7% MENS (32,00% anno)

BARRIERA: 130% Coupon 130%

 

XS2474832172 CITIGROUP PHOENIX MEMORY STEPDOWN Worst of FORD – STELLANTIS – TESLA Scad. 5/04/24

AUTOCALL: dal 6/02/23 decrescente dal 100 al 72%

MEMORY COUPON: 1,75% MENS (21,0% anno)

BARRIERA: 50%

COUPON: 60%

 

IT0006752858  SMART ETN PHOENIX REVERSE Worst of RENAULT – TESLA – STELLANTIS Scad. 27/9/2023

REVERSE

AUTOCALL: dal 27/3/2023

MEMORY COUPON: 2,083% MENS (25,00% anno)

BARRIERA: 130% Coupon 130%

 

XS2474839342 Citigroup Phoenix Maxicoupon Worst of AMAZON – NETFLIX – NVIDIA – TESLA Scad. 28/07/25

MAXICOUPON: 30 (7.5%x 4)%

AUTOCALL: dal 28/7/23

MEMORY COUPON: 1.0% Trim. (4,00% anno)

BARRIERA: 60% Coupon 60%

 

Per saperne di più ed avere un tutor dedicato che possa sempre segnalarti il meglio del mercato e/o il certificato che più soddisfa le tue esigenze scopri i nostri servizi evoluti

Servizi di Formazione Specialistica