Regola n.1 (che racchiude il senso della vignetta): stare alla larga dai certificati sponsorizzati dagli Emittenti nei webinar o in siti pagati apposta.

Regola n.2: scegliere strutture premianti. Spesso, ad esempio, l’alto rendimento sostiene il prezzo almeno nella prima fase di ribasso in quanto ne allontana l’autocall per cui il possibile ribasso dovuto ad un sottostante che scende (meglio che sia uno solo del paniere) è compensato dall’aumentata probabilità che le cedole siano pagate per tutta la durata del certificato

Regola n.3: se alla fine non sapete se tifare per il ribasso di un sottostante o per il rialzo probabilmente se quel sottostante si muove non crea problemi al prezzo del certificato.

Il mio ultimo acquisto in data 6 luglio: “ho comprato 10 pezzi di questo certificato codice isin XS1575036691 a 1019.02 che ha TUI come worst of ma sopra strike, per cui ha ancora 3 cedole del 2,5% prima dell'eventuale rimborso, e se non rimborsa forse è addirittura meglio in quanto avrebbe comunque solo un anno di vita e barriera al 50%, con 2 titoli ben sopra strike, la cedola altissima del 2,5% mese ne sosterrebbe comunque il prezzo, per cui lo ritengo interessante anche se dovesse venire il classico sciacquone estivo”

Come capite bene questo certificato non è sponsorizzato da nessuno, ne avevo parlato io forse quando era stato emesso per la sua struttura premiante ed ora l’ho comprato proprio perché soddisfaceva anche la regola n.3 (merce rara).

Beh a distanza di 10 giorni con Tui (unico titolo sotto strike) sceso di quasi un 10% il certificato addirittura è salito di prezzo (è andato in bid only e questo favorisce chi lo ha comprato quando ancora il Market Maker esponeva sia il bid che l’ask).

ISCRIVITI AL WEBINAR GRATUITO "GB CERTIFICATES"

 Lunedi 19 Luglio ore 14.00 

Stessa cosa non possiamo dire di questo altro certificato di Citigroup che vede sempre Tui come worst of (-23% da strike in un solo mese) che ha risentito molto di più del calo di Tui anche in considerazione che sono scesi anche gli altri titoli del paniere.

Codice Isin: XS1575031114 scadenza 3 anni prezzo 894 lettera.

1

Adesso potrebbe essere interessante per chi crede che le compagnie scontino già nei prezzi le nuove problematiche dovute alle varianti del covid.

Nel mio prossimo webinar vi spiegherò una cosa che non credo vi abbiano mai spiegato, ossia come si muove il trading di un Emittente che si deve coprire dai rischi.

Mi sono fatto dare il delta relativo ai sottostanti di 3 certificati di Citigroup di cui uno è questo che vede Tui con delta 35%, Tripadvisor con delta 18% Airbnb con delta 15 e Booking con delta 2%.

Cosa significa: significa che se io compro 100mila euro di questo certificato l’Emittente per hedgiarsi compra 35 mila euro di Tui 18000 euro di Tripadvisor e 15000 euro di Airbnb e solo 2000 euro di Booking e solo in un secondo momento costruisce una copertura con le opzioni.

Oppure si può interpretare in un altro modo: se vedo Tui che strappa in su di un 3% so che solo il delta di Tui (35%) fa sì che il certificato salga di almeno un 1% (35% del 3%) cui però devo sommare anche le eventuali variazioni degli altri 3 titoli pesati ognuno per il suo delta: se ad esempio Tui risale di un 10% e Airbnb e Tripadvisor di un 5% il certificato dovrebbe salire solo per effetto del delta di un 5%, se poi il rialzo è accompagnato dal calo della volatilità il prezzo del certificato potrebbe salire anche di un altro 2%, proprio perché quotando sotto a 900 ha ampi spazi di risalita.

Gli altri due certificati su cui faremo questi ragionamenti sono sempre di Citigroup (è l’unico Emittente che si è prestato a darmi queste informazioni) e sono il

Codice Isin: XS1575027351 sui titoli automobilistici

2

 

Codice Isin: XS1575028839 su Autogrill, Airbnb ed Uber

3

 

I ragionamenti che farò in diretta webinar terranno conto anche delle altre variabili che influenzano il prezzo di un certificato: volatilità dei rispettivi sottostanti, durata del certificato, vicinanza dell’autocall, cedole garantite, airbag.

Come sempre, nel perfetto stile Gbinvesting, cercherò di darvi degli spunti di riflessione nuovi, un nuovo modo di ragionare, anche se so che la dinamica con cui si muovono i prezzi dei certificati non è semplice da capire visto il numero di variabili in gioco (so che molti di voi vorrebbero un semplicissimo software a disposizione che fa tutto questo lavoro per voi) e spesso certi macroscopici errori di prezzo rimangono visibili a pochi operatori, che fanno dell’esperienza e dell’abitudine ad osservare e confrontare i prezzi una delle loro armi letali.

Vi aspetto al prossimo Webinar Gratuito sui Certificati di Investimento:

ISCRIZIONE AL WEBINAR GRATUITO "GB CERTIFICATES"

 Lunedi 19 Luglio ore 14.00 

Se non riesci a partecipare iscriviti in ogni caso così potremo inviarti il link con la registrazione del webinar

Alla prossima

Giovanni Borsi