Da qualche mese siamo concentrati su scadenze brevi (18-24 mesi) in quanto le condizioni attuali del mercato e soprattutto della volatilità, permettono di avere ancora ottimi prodotti come alcuni di quelli appena emessi da Vontobel tra cui abbiamo scelto i 4 che ci piacciono maggiormente.

La volatilità sulle opzioni è prezzata in maniera decisamente anomala e va a premiare le strutture a 18-24 mesi rispetto a quelle a 5 anni, per cui investire a 4-5 anni non permette più di avere un sufficiente premio al rischio, e soprattutto non sappiamo cosa potrà succedere a certe aziende tra 4-5 anni, per cui se compro prodotti a scadenza così lunga solitamente lo faccio perché è altamente probabile il rimborso anticipato, o il rendimento è talmente elevato (magari con 4 sottostanti su 5 saliti tantissimo e uno solo che tiene in vita il prodotto evitandone l’autocall) che è merce rara di questi tempi in cui il calo della volatilità comincia a farsi sentire.

Inoltre, sui titoli tecnologici americani le put otm valgono molto meno delle call otm, cosa che francamente non ho mai visto in 30 anni che faccio opzioni: in questa foto vedete come le call su Jmia valgono molto di più delle put equidistanti dal prezzo di mercato, addirittura per spendere uguale alla put 27 sul lato call potrei comprare una call 45 distante più di 12 dollari dal prezzo di mercato.

1

Anche sul fronte dividendi, sempre fin troppo erroneamente trascurati nelle valutazioni, sono avvenuti cambiamenti epocali che hanno cambiato sostanzialmente le regole del gioco anche nel mondo dei certificati di investimento, perché alcuni Emittenti, per non prendersi rischi, prezzano i certificati ipotizzando dividendi futuri molto più bassi delle attese. Questo significa che non si vogliono prendere rischi e che li scaricano sull’utente finale: ciò penalizza soprattutto le strutture a scadenza lontana.

Alla luce di questi e di tanti altri cambiamenti che hanno portato notevoli stravolgimenti nei prezzi dei certificati, ti anticipo 4 certificati di cui parlerò più approfonditamente nel mio webinar di lunedì prossimo 7 dicembre alle ore 14 in cui ti spiegherò perché ritengo estremamente interessante queste nuove proposte

Isin: DE000VQ12VA8: BASKET AUTOMOBILISTICI

E’ costruito su un basket composto da 3 società leader nel settore auto.

La barriera premio ha una struttura della tipologia step-down: dall’85% al 60%, con cedole trimestrali del 5,52% (22,08% annuo) dotate dell’effetto memoria. L’autocall è sempre attiva.

2

Il certificato quota 99, per cui offre anche la possibilità di ottenere un rendimento pari al 6.5% in soli 3 mesi in caso di autocall, mentre il rendimento a scadenza risulterebbe essere pari a quasi il 23% annuo.


Isin: DE000VQ12U80: BASKET ABBIGLIAMENTO

E’ costruito su un basket composto da 3 società leader nel settore abbigliamento.

La barriera premio ha una struttura della tipologia step-down: dall’85% al 60%, con cedole trimestrali del 3.52% (14,08% annuo) dotate dell’effetto memoria. L’autocall è sempre attiva.

3

Il certificato quota 98.20 lettera per cui offre anche la possibilità di ottenere un rendimento pari al 5.3% in soli 3 mesi in caso di autocall, mentre il rendimento a scadenza risulterebbe essere pari a quasi il 15.2% annuo.


Isin: DE000VQ12U98: BASKET ALIMENTARI

E’ costruito su un basket composto da 3 società leader nel settore alimentare.

La barriera premio ha una struttura della tipologia step-down: dall’85% al 60%, con cedole trimestrali del 3.85% (15,40% annuo) dotate dell’effetto memoria. L’autocall è sempre attiva.

4

Il certificato quota 98.60 lettera per cui offre anche la possibilità di ottenere un rendimento pari al 5.25% in soli 3 mesi in caso di autocall, mentre il rendimento a scadenza risulterebbe essere pari a quasi il 16.40% annuo.

 

Isin: DE000VQ122Y8: BASKET VIAGGI

E’ un Express molto aggressivo, costruito su un basket composto da 3 società leader nel settore dei viaggi.

La barriera autocall è pari al 100% mentre la barriera premio a scadenza è al 60%; presenta date di valutazione intermedie semestrali dove è previsto il pagamento di un coupon a memoria pari al 25%.

5

Il certificato quota 99.8 e a me personalmente piace tantissimo per questi motivi:

  • La volatilità sui titoli è destinata a calare drasticamente con indubbi benefici per il certificato;
  • La barriera al 60% mi lascia abbastanza tranquillo visto che il peggio su questi titoli dovrebbe essere passato (vedasi anche i recenti rimbalzi);
  • Se anche fallisse l’autocall il coupon è talmente elevato che tiene alto il prezzo del certificato: a dimostrazione di ciò basta che tu prenda questo Express di Morgan Stanley (cod. isin DE000MS8KHL7) che ha Unicredit che dovrebbe salire del 30% per poter sperare nel rimborso e rimarrai stupito che, nonostante il calo di Unicredit, il certificato vale sul mercato 1126 (+12% dal prezzo di emissione), in quanto il coupon a memoria è ben del 45% annuo. L’analisi di scenario probabilmente non ti sarebbe mai piaciuta per cui non lo avresti mai comprato, unicamente perché non ne sai calcolare l’evoluzione di prezzo nel durante.

Personalmente non posso non mettermelo in portafoglio, sono più i lati positivi dei negativi, è una questione di sapere come prezzano i certificati in base alla loro struttura, chi mi conosce sa che non prediligo gli Express per via del rischio di non prendere nulla per due anni, ma il coupon del 50% per anno credo mi darà ottime possibilità di rivenderlo in gain anche se non dovesse mai scattare il pagamento del coupon.

In settimana ti ricordo di iscriverti anche all’appuntamento con Directa Sim il 10 Dicembre alle ore 18.00

 

ISCRIZIONE AL WEBINAR GRATUITO CON DIRECTA

10 Dicembre ore 18.00 

Vi aspetto

Giovanni Borsi

500

“Continua a piantare i tuoi semi, perché non saprai mai quali cresceranno.

Forse lo faranno tutti.”

(Albert Einstein)