Stanno arrivando sul mercato i primi certificati emessi dalla Banca svizzera EFG in collaborazione con Leonteq e andando ad analizzare i rendimenti offerti possiamo già trarre le prime conclusioni:

Leonteq ha contraddistinto il mercato italiano dei certificati e da novembre 2016 ha fatto passi da gigante contribuendo non poco a migliorare le condizioni per noi utenti finali, oltre che essere estremamente innovativi nelle strutture dando ampio spazio a novità interessanti introducendo:

  •       I phoenix reverse (molto più attraenti dei reverse bonus sino ad allora emessi principalmente da Unicredit) su indici e singoli titoli
  •      Gli express con trigger decrescenti che ne rendono molto più efficace la struttura rendendola appetibile già in fase di emissione (gli express non mi sono mai piaciuti in emissione)
  •         Twin win su indici e titoli ma con la possibilità di percepire cedole a memoria in caso di rialzo dei sottostanti
  •          Phoenix con protezioni aggiuntive (Airbag o reload)

Cosa lo può avere portato a stringere questa alleanza con EFG?

  •       L’attività di copertura sui certificati è rischiosa ed impegna ingenti capitali e più salgono i volumi intermediati più la gestione del rischio può diventare importante e potrebbe limitare l’attività della finanziaria
  •        Dopo lo scandalo Wirecard gli investitori sono più attenti alla solvibilità dell’emittente per cui questa alleanza potrebbe evitare a Leonteq di perdere quote di mercato in un momento molto delicato come questo
  •     Molti consulenti che collocano certificati presso la propria clientela cominciano ad avere una certa concentrazione sull’emittente Leonteq per cui sentono il bisogno di diversificare il rischio

Noi di Gbinvesting abbiamo subito testato il polso della situazione, giusto per capire costi e benefici che questa alleanza potrebbe portare ai nostri utenti: fin troppo ovvio che un prodotto Leonteq sia più competitivo di un prodotto EFG-Leonteq, semplicemente per il fatto che devono guadagnare entrambi, però a fronte del beneficio di una maggiore solidità dell’Emittente (tra le altre cose sconosciuto agli italiani, ben più di Leonteq) un costo di 2 punti in più mi sembra eccessivo.

Di fatto EFG non fa quasi nulla se non fornire una garanzia accessoria (un po' come i vecchi prodotti Leonteq denominati TCM, ossia con garanzia collaterale) e mi sembra che se la faccia pagare profumatamente.

Per cui il nostro consiglio è:

  •         Se hai paura della solvibilità di Leonteq fai bene a rinunciare ad un po' di rendimento per avere questa garanzia in più
  •     Se ritieni, come me, che, se dovesse saltare Leonteq, si creerebbero danni irreparabili al mercato dei certificati con conseguenze anche sugli stessi mercati finanziari, allora continua pure ad investire direttamente in certificati Leonteq come facciamo noi, preferendo pagare 2 punti in meno il prodotto (a parità di altre condizioni) pur accollandoci il rischio Emittente

Se Efg deve offrire condizioni ben diverse da quelle a cui eravamo abituati con Leonteq, ed essere più scarsa di nomi ben noti come Citigroup o Vontobel, scusate ma non vedo perché dovrei investire in questi prodotti; al massimo potranno essere interessanti una volta che sia Leonteq che EFG hanno monetizzato gran parte dei costi della struttura, non intendiamo certo pagare 5 o 6 punti di commissioni implicite, con un mercato già a prezzi da bolla (soprattutto sul Nasdaq).

Non gioca poi a favore di EFG avere emesso tutte strutture worst of tranne un unico certificato sfigato fatto su un singolo sottostante: Wirecard

Penso che la cosa migliore, visto anche il momento molto incerto dei mercati, sia quello di stare alla finestra così da capire come si comporta l’Emittente ed eventualmente agire in maniera oculata solo su quelle strutture che piacciono particolarmente o che comunque permettono di cadere in piedi anche in caso di ribasso dei sottostanti.

A tal proposito ne segnalo una proprio di EFG che mi sembra l’unica meritevole anche se tratta ben sopra la pari (1032) e riguarda il primo certificato emesso (forse proprio per questo si saranno comportati bene stando bassi di commissioni implicite, visto che era il loro biglietto da visita sul mercato italiano), codice Isin CH0534161416 su Fca, Intesa ed Unicredit, barriere al 50% e cedole trimestrali del 4%, la prossima ad agosto e poi al 19 novembre probabile autocall (il worst of è Fca che è salito del 17,38%) per un rendimento di quasi il 5% in poco più di 4 mesi.

1

 

Io preferisco sempre il DE000VP3BJJ9, certificato emesso da Vontobel scadenza 24 mesi che francamente non capisco come quoti ancora vicino al nominale, con Amazon, Snap e Beyond salite tra il 35% e il 50% dallo strike e con Uber worst of salito “solo” del 18%.

2

Tra Uber e Fca preferisco Uber, tra una scadenza a 3 anni e una a due preferisco sicuramente quella a due, tra un 5% in poco più di 4 mesi e un 7,5% in meno di 4 mesi preferisco sicuramente il 7,5%.

Ma per seguire certi ragionamenti ed approfittare delle mie risposte alle tue domande ti invito a non perdere l’ultimo webinar prima delle ferie estive in programma martedì alle 14.

Parleremo di EFG ma anche di tante nuove emissioni come quella molto chiacchierata di Unicredit sui titoli delle compagnie aeree che rende il 10% trimestrale: a me francamente mi è bastata Wirecard dove l’unico rammarico è stata la truffa perpetrata ai danni dei risparmiatori senza che gli organi di controllo abbiano fatto il minimo che a loro è richiesto.

Ma investire in settori dove è altissima la probabilità di insolvenza (non dimentichiamo che anni fa è fallita anche la compagnia di bandiera svizzera) o di aumenti di capitale iperdiluitivi, francamente no, anche perché ad una eventuale critica di un mio lettore in caso di insolvenza non saprei cosa poter affermare a mia discolpa.

Per approfondire partecipa al  WEBINAR GRATUITO GB CERTIFICATES

Martedì 14 Luglio ore 14,00

>>>ISCRIVITI ORA AL WEBINAR FREE<<<

Se non riesci a partecipare iscriviti in ogni caso così potremo inviarti il link con la registrazione di questo webinar e dei webinars passati.

Per le tue letture estive scarica subito il nuovo E-book GRATUITO: "CERTIFICATI DI INVESTIMENTO - NOVE FUNZIONI PER OTTIMIZZARE IL PORTAFOGLIO" che trovi nella tua area, dopo esserti loggato, o registrati gratuitamente.

Un caro saluto

Giovanni Borsi & il Team GB Investing